marzo 20, 2019

L’autotrasporto, tra intermodalità e innovazione

L’intero settore del trasporto italiano ha raggiunto quota 82 miliardi di euro l’anno appena trascorso, registrando per la quinta volta di seguito una crescita rispetto all’annualità precedente.

In questo contesto, il trasporto delle merci su gomma gioca un ruolo molto importante: è questo il vettore di consegna dell’87% delle spedizioni nel nostro Paese e il traffico di questi mezzi è cresciuto del 5,4% nel 2018.

Non c’è da stupirsi però, visti i vantaggi offerti dall’autotrasporto:

Rota Trasporti si impegna nel proporre un’offerta di trasporto merci per conto terzi il più diversificata possibile, con un approccio sartoriale e una professionalità maturata in quasi 70 anni di attività nel settore. Spedizioni a carico completo, groupage, programmate, speciali e trasporto per fiere ed eventi sono solo alcune delle opzioni a disposizione del cliente, che potrà contare anche su una flotta di mezzi estremamente diversificata: autotreni, bilici, furgoni e autocarri speciali con diverse configurazioni permettono di accogliere ogni tipo di merce e facilitare le operazioni di carico/scarico.

autotrasporti conto terzi
 

Il trasporto su gomma ha un ruolo importante anche nell’intermodalità, ovvero in affiancamento ad un altro vettore: in particolar modo, la combinazione gomma-mare è cresciuta del 255% dal 2005 al 2017, mentre si riscontrano maggiori difficoltà su gomma-ferro. Grande interesse quindi nel promuovere interporti in grado di sostenere grandi volumi di merci, diventando efficienti centri di snodo per collegare le diverse reti e vie, e stimolare sempre di più la crescita di un settore importantissimo per l’economia italiana.

Questa è solo una delle iniziative per innovare il trasporto in Italia.

Lo Stato si sta impegnando nel fornire supporto economico e finanziamenti agli operatori del settore, in particolar modo per quanto riguarda il rinnovo del parco mezzi: nel nostro Paese circolano oltre 660mila mezzi pesanti con oltre 10 anni di attività alle spalle, molti dei quali realizzati prima delle normative Euro 4 e che quindi hanno maggiori emissioni, oltre a risultare meno sicuri in termini di dotazioni e per l’usura.

Rota Trasporti si impegna a garantire le migliori condizioni di sicurezza nello svolgimento della propria attività, grazie alla preparazione dei suoi autisti di III° Livello Super e ad accurate e frequenti revisioni dei veicoli.

Scopri di più sulla nostra offerta per il trasporto di merci conto terzi contattandoci.

News Trasporti