novembre 30, 2017

Le sfide del trasporto internazionale

Il trasporto di merci su gomma è un mezzo utile per effettuare consegne su lunga distanza, anche quando è previsto attraversare una, se non più frontiere nazionali. Indubbiamente, questo comporta affrontare ulteriori sfide dal punto di vista logistico, vediamo cosa significa davvero svolgere un autotrasporto internazionale.

Varcare il confine tra una nazione e l’altra significa dover viaggiare su strade completamente diverse da quelle a cui si è abituati, trovando regole e convenzioni stradali, persone e stili di guida, condizioni climatiche a volte molto differenti, che richiedono di avere alla guida del mezzo pesante un autista competente, con molte ore di esperienza che gli permettano di adattarsi rapidamente alle nuove condizioni di guida.

Questa qualità, la flessibilità situazionale, è sicuramente un tratto a cui si vuole puntare a prescindere del trasporto internazionale o meno, poiché permette di far fronte a quei momenti imprevisti che prima o poi sono destinati ad accadere quando si fa questo genere di lavoro. Gli autisti di Rota Trasporti sono tutti di 3° livello SUPER, che corrisponde ad un’alta qualificazione sia operativa che in termini di sicurezza che, abbinata ad una lunga esperienza sul campo, permette di garantire sempre un servizio impeccabile capace di arrivare con puntualità e precisione alla meta.

spedizione-merci

Oltre alla differenza di ambiente, bisogna sicuramente considerare il fattore burocratico: per attraversare un confine bisogna superare il controllo alla frontiera e mezzi pesanti capaci di trasportare grandi quantità di merce sono sottoposti a maggiori controlli, vista la possibilità che possano contenere materiali illegali se non addirittura pericolosi. In queste condizioni è fondamentale sapere quale è tutta la documentazione richiesta al momento dell’ingresso del paese di destinazione (o di transito) e avere la cura che tutto sia in ordine. Tali documenti sono: quelli di accompagnamento delle merci devono essere in linea con le leggi nazionali e internazionali vigenti al momento del controllo e quelli per regolare particolari regimi fiscali, sanitari o di sicurezza. Un esempio di documenti validi sono i DDT (Documenti di Trasporto) e i CMR (Convention des Marchandises par Route, convenzione internazionale per il trasporto su strada che si applica quando mittente e destinatario si trovano in due Paesi differenti di cui almeno uno fa parte della convenzione stessa).

In caso di mancanza dei documenti richiesti (o in condizioni intermedie, come errori o incompletezze nella compilazione), si incorre in una sanzione amministrativa e nel fermo temporaneo del veicolo, cosa che ovviamente non ci si può permettere nel trasporto per conto terzi, arrecando danni sia al cliente che all’azienda che si vede bloccato un veicolo.

Per questo motivo, per le spedizioni internazionali è importante affidarsi ad un’azienda competente e dalla lunga esperienza, così da poter sempre affrontare ogni situazioni e da essere sempre al passo con tutte le peculiarità e le novità legislative che regolano l’attraversamento delle frontiere. Dal 1950, Rota Trasporti solca le strade nazionali e internazionali, forti di un’ampia flotta di veicoli, di un team sempre preparato e di quella fondamentale capacità di adattamento che si ottiene solo sul campo: per maggiori informazioni, contattateci.

News Trasporti